"Andiamo a casa con l'amaro in bocca"

Nel post-partita mister Viali non nasconde il rammarico per l’occasione persa di tornare a casa col bottino pieno. “E’ un vero peccato - ammette - perchè abbiamo fatto un primo tempo straordinario in cui meritavamo il doppio vantaggio e invece per imprecisione bravura del loro portiere non ci siamo riusciti. Al primo tiro in porta siamo andati sotto e lì si è creata una situazione complicata perché dopo un primo tempo del genere non è scontato restare in partita invece la squadra è stata brava, ha pareggiato e ha provato a vincere fino alla fine. Il rammarico più grande è non aver potuto gestire meglio i cambi perché avrei voluto chiudere con quattro attaccanti e invece, poco dopo la sostituzione di Zecca, Ilari mi ha chiesto il cambio per un problema muscolare. Abbiamo provato lo stesso l’assalto finale ma avrei voluto farlo mettendo Shpendi al fianco di Bortolussi”.

Il tecnico si consola con una prova di personalità, specie nel primo tempo: “Nel primo tempo abbiamo comandato il gioco e fatto correre l’avversario, nella ripresa invece il gioco è stato troppo interrotto: bisognerebbe tutelare di più le squadre che vogliono giocare con intensità. Il fatto, poi, che il migliore in campo sia stato il portiere della Carrarese la dice tutta sulla nostra prestazione. C’è rammarico perché la squadra vuole vincere tutte le partite e, quando non ci riesce dopo aver giocato così, si va a casa con l’amaro in bocca ma se vado in fondo all’analisi, devo ribadire che la squadra sta crescendo in ogni partita. Guardiamo avanti e lavoriamo così perché il futuro può essere solo positivo”.